Il lavoro dell’investigatore privato è un impiego che richiede un continuo e costante aggiornamento, proprio a causa della natura stessa dei servizi proposti dal professionista.
Gli interventi che di volta in volta si richiedono sono, infatti, in continua evoluzione, di pari passo con l’avanzare della tecnologia.
Perché l’assistenza di un investigatore possa rivelarsi fruttuosa, soprattutto in relazione alla spendibilità delle prove raccolte in fase investigativa, è necessario che l’esperto incaricato risulti in possesso di tutti i requisiti richiesti dalla legge per l’esercizio della professione.
Da oltre 20 anni l’Agenzia Investigativa Target di Via S. Sebastiano n. 43 a Siracusa opera nel settore delle investigazioni, potendo vantare professionisti che lavorano nel pieno rispetto della legalità.
La presenza dei requisiti imposti dalla normativa vigente è un punto imprescindibile per la condotta dell’intero team Target, la cui missione è solo quella di aiutare il cliente a risolvere i problemi per i quali ha deciso di rivolgersi all’agenzia.



Ciò che prevede la legge


Come anticipato, per esercitare liberamente la professione di investigatore, occorre rispettare delle regole.
Prima fra tutte quella relativa al percorso di studi da seguire, che prevede una laurea triennale in materie ben stabilite, quali giurisprudenza, scienze politiche, economia, psicologia a indirizzo forense, sociologia o scienze dell’investigazione.
Il laureato dovrà poi necessariamente svolgere almeno tre anni di pratica presso un investigatore con almeno cinque anni d’anzianità.
Oltre a questi due importanti e rigorosi step, il professionista ha l’onere di seguire specifici corsi di perfezionamento e formazione, organizzati e riconosciuti dal Ministero dell’Interno.
Una volta completato il percorso relativo all’acquisizione delle competenze necessarie per offrire al cliente un servizio investigativo di qualità, nel caso in cui l’investigatore voglia aprire la propria agenzia, questi dovrà richiedere ed ottenere la licenza dalla Prefettura competente per territorio.
Solo in questo modo, il privato desideroso di intraprendere la prestigiosa carriera da investigatore potrà garantire consulenze e servizi nel pieno rispetto della normativa.



Codice etico e comportamentale


Al di là di quelli che sono i requisiti tassativamente previsti dalla legge, un buon investigatore privato è colui che segue e rispetta un codice etico e comportamentale implicito.
Poiché il professionista ha spesso a che fare con la privacy e l’intimità della vita di clienti e privati, la discrezione e il rispetto sono qualità fondamentali nella gestione delle pratiche dell’agenzia.
Infatti, all’interno di una indagine privata, sia essa di natura personale o aziendale, esistono operazioni estremamente delicate, che impongono all’investigatore un certo rigore.
Detto codice deontologico è importante, prima di tutto, per tutelare i clienti che si rivolgono al professionista in questione.
A tal proposito, è bene ricordare che le prove raccolte dall’investigatore, durante la propria ricerca, possono essere utilizzate in giudizio solo se queste sono state acquisite senza infrangere la legge o alcune regole deontologiche espressamente previste dalla consuetudine.
L’Agenzia Investigativa Target ha prestato da sempre molta attenzione al tema, avvalendosi della collaborazione di professionisti scrupolosi e sempre attenti ad agire correttamente.

Scopri tutti i servizi investigativi Target e chiama il numero 0931/1881847 per prenotare un appuntamento.